Media Web Channel

Atp "segnalata" per errore sulla Nuova Sardegna, il Presidente Mura replica ad Alivesi.

Scritto il 21/08/2018
da La Redazione

“Questa volta ATP Sassari è protagonista - per errore -  di una segnalazione sugli organi di stampa: la fermata priva di pensilina in via delle Conce, citata nell’articolo, poiché appartiene al tracciato della metropolitana di superficie “Sirio” è di esclusiva competenza dell’Arst  e non di Atp, come si legge invece su La Nuova Sardegna.

Ma, ad ogni modo,  ringrazio il consigliere comunale Manuel Alivesi che, anzitutto ha agito in buona fede per il bene dei cittadini che utilizzano i mezzi pubblici per spostarsi in città, e che - nonostante la svista - mi offre l’opportunità per illustrare ai sassaresi una delle prossime novità che ATP sta mettendo in campo per migliorare ulteriormente la qualità del servizio offerto.

A partire dal prossimo mese di settembre, infatti, saranno installate ventinove nuove pensiline, dotate di sedili e di illuminazione; alcune delle quali sostituiranno quelle esistenti più datate ed altre saranno di nuova installazione in punti della città attualmente sprovvisti. Ovviamente le vecchie pensiline verranno immediatamente ristrutturate e ridistribuite equamente nel tessuto urbano. E’ un ulteriore fondamentale passo in avanti, un ottimo incipit che darà il via nel breve periodo ad altri importanti interventi di riqualificazione delle fermate di ATP Sassari.

Tengo a precisare che tutto verrà realizzato senza incidere minimamente sulle casse comunali: ATP Sassari infatti ha i bilanci in attivo, grazie ai quali non solo non grava sull’amministrazione comunale, ma riesce ad autofinanziare numerosi investimenti con importanti ricadute sul territorio.

Tutto ciò è possibile grazie all’efficienza aziendale e agli introiti derivati dalla vendita dei titoli di viaggio.

Ogni anno, però, l’azienda spende ingenti risorse per combattere l’evasione, risorse che potrebbero essere utilizzate per accrescere i servizi resi alla cittadinanza. Non fare il biglietto dell’autobus è come rubare ogni giorno un mattone della propria casa. Una storia dall’epilogo chiaro. Fare il biglietto dell’autobus non significa arricchire le tasche di pochi, ma significa far crescere un servizio fondamentale destinato a tutta la città.

Per concludere mi preme anticipare che le novità di Atp Sassari non sono limitate alle nuove pensiline ma ce ne sono tante ancora in cantiere che a brevissimo verranno illustrate, con maggiori dettagli”.